Pavimento per cucina? Ecco la guida definitiva


Pavimento per cucina? Ecco la guida definitiva

Stai pensando di ristrutturare la tua cucina? Vorresti vederla più moderna, luminosa e con un pavimento bellissimo? Ecco la guida definitiva per la scelta del pavimento per cucina

La scelta della cucina è una scelta molto importante sotto molti punti di vista. La cucina è una zona della cosa molto frequentata ed è uno degli ambienti che per natura tende a sporcarsi maggiormente. Inoltre, questa zona deve essere in grado di affrontare cadute ad esempio acqua, cibo e oggetti di vario tipo. Per questi motivi è necessario che il pavimento per cucina sia resistente e facilmente lavabile.

I materiali che si possono utilizzare per questa zona “delicata” sono molti, però, in fase di acquisto è necessario valutare quale può essere il migliore e il più funzionale per questa pavimentazione. Le soluzioni sono diverse, non tutte completamente idonee, e in questo articolo vorremo fare chiarezza sui diversi materiali.

pavimento-cucina_ng6

Pavimento per cucina in marmo

Il marmo è uno dei materiali meno indicati per essere utilizzato in una cucina. Le caratteristiche stesse di questo materiale né sconsigliano l’utilizzo: essendo una pietra naturale e porosa, è portata ad assorbire maggiormente i liquidi rispetto ad altri materiali. Essendo porosa tende a macchiarsi facilmente e porta una maggiore difficoltà nella pulizia. Un caffè caldo, per esempio, potrebbe lasciare aloni pesanti sul pavimento in marmo. 

A favore di questo materiale, però, c’è la sua bellezza sotto il punto di vista estetico. Per questo motivo con un certo sovrapprezzo, è possibile far trattare la pietra in modo da renderla meno impermeabile e più resistente alla macchie.

cucina-marmo

Pavimento per cucina in legno

Il legno è un materiale che, come il marmo, può offrire molto in termini di bellezza ma è difficile da gestire a causa della sua delicatezza. Per il legno vale lo stesso discorso che per il marmo, non è impossibile da inserire all’interno di una cucina, però bisogna fare molta attenzione alle cadute di utensili, cibi o bevande che possono danneggiare o macchiare la superficie. Il legno essendo un materiale vivo assorbe facilmente. Se si vuole avere un pavimento in legno resistente di dovrà optare per un legno di Rovere, dalle sfumature scure e durevole nel tempo.

parquet-in-cucina

Il pavimento per cucina in parquet laminato

Sul mercato ormai questo tipo di pavimentazione è abbastanza affermato. Non si tratta di un vero è proprio pavimento in legno, ma alla vista è proprio identico. Questo parquet laminato offre una vastissima scelta di colori e sfumature e garantisce un’ottima resistenza e anche senza dover sottostare alle attenzioni che un pavimento normale richiede in termini di pulizia.
Non essendo legno vero, però, potrebbe avere diversi problemi di rumorosità e scivolosità.

I parquet laminati si dividono in 3 tipologie differenti, in base al grado di abrasione: AC3, AC4 e AC5. Da utilizzare come pavimento per cucina domestica, l’ideale è l’AC4 con i suoi 8 mm di spessore.  

pavimento-cucina-ispirazioni-e-tendenze_ng1

Il pavimento per cucina in cotto

Uno dei materiali più adatti per la cucina è sicuramente il cotto. Questo è uno dei materiali più antichi, si tratta di pasta d’argilla cotta ad altissima temperatura. Per questo motivo queste mattonelle sono molto resistenti sia al gelo che all’usura. A seconda dell’argilla si possono ottenere differenti colorazioni e stili. Se si vuole realizzare una cucina che duri nel tempo e che abbia un aspetto accogliente, il cotto è sicuramente un’opzione molto valida.

pulire-il-cotto_ng1

Pavimento per cucina in grès porcellanato

Il grès porcellanato è un materiale argilloso e creato da una miscela di argille e minerali. Ha un’ottima resistenza sia all’abrasione che alle macchie e offre moltissime finiture. Il grès porcellanato, infatti, può prendere le sembianze di molti altri materiali, come la pietra viva e può essere utilizzato in varie lavorazioni (Opaco, lappato) e colorazioni. Con questo materiale si può realizzare la cucina dei propri sogni, ma comunque, non a costi ridotti.

gres

Pavimento per cucina in resina

Una tipologia di pavimenti per cucina molto utilizzata è quella che prevede l’utilizzo della resina cementizia. Questo materiale è molto utilizzato siccome garantisce una grandissima elasticità ed evita i problemi legati alle possibili microfratture del pavimento. Inoltre, è molto resistente all’umidità ed è presente sul mercato con moltissimi effetti personalizzati.  Un vantaggio per questa pavimentazione è che può essere sovrapposto al pavimento già esistente. Il limite però è lo spessore ridotto di soli 3mm.

pavimenti-in-resina-cucina

Il pavimento per cucina in LVT

Quando non si vuole incorre in problemi di posa, si vuole un ottima resistenza e una pulizia del pavimento immediata bisogna scegliere un pavimento per cucina in LVT. Questa nuova generazione di pavimenti è ancora poco conosciuta al pubblico perché sono prodotti giovani, però sono già molto amati dagli architetti. LVT si traduce Luxury Vinyl Tile, cioè Piastrelle Viniliche di Lusso e hanno a che fare con il PVC, più precisamente sono composti con lo stesso materiale, cioè il vinile.

Il pavimento per cucina in LVT offre molti vantaggi come:

  • Resistenza all’acqua e all’umidità
  • Antiscivolo
  • Antibatterico
  • Autoposanti

Il vero motivo dell’amore degli architetti verso questa tipologia di pavimenti sta nella commistione tra le altissime qualità tecniche ed estetiche. Un’altra caratteristica fondamentale per questa tipologia di pavimenti sta nella facilità di posa. Per posare un’intera pavimentazione non si dovrà chiamare alcun esperto, in quanto le piastrelle o le doghe sono autoposanti e autobloccanti e si applicano senza l’uso di colla sul pavimento già esistente. Questo è un vantaggio immenso quando si vuole ristrutturare ma non si ha voglia o non si hanno le risorse per demolire il pavimento esistente e smaltire le macerie.

pavimenti-cucina-leef-bologna1

Anche in fatto di pulizia queste piastrelle offrono vantaggi differenti, per pulire basterà semplicemente un panno umido per rimuovere ogni macchia o sporco. Solo in presenza di sporco ostinato si dovrà intervenire con detersivi specifici per rimuovere la macchia. Se vuoi scoprire di più sui pavimenti in LVT, leggi anche il nostro articolo Cosa sono i pavimenti in LVT e capirai perché sono la vera rivoluzione sul mercato dei pavimenti.

Scopri le Piastrelle in Pvc più Vendute Online

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt
0